Casi di studio

Van Abbe Museum, Eindhoven, Paesi Bassi

Cliente: Waterschap De Dommel
Periodo: 2016

Progetto

Il Van Abbe Museum è situato sulle rive del fiume Dommel, quindi in caso alluvione potrebbe subire dei danni dovuti all'acqua alta. Oltre ai pericoli che potrebbero correre la biblioteca e la collezione d'arte, potrebbe esserci anche il rischio di guasto del sistema di sicurezza. In tal caso il museo dovrebbe chiudere per almeno sei mesi. I danni provocati dall'acqua alle opere d'arte potrebbero essere irreparabili.

Nel 2012 si è verificato un terribile nubifragio, che ha rappresentato una minaccia per il museo: in novanta minuti l'acqua ha raggiunto un metro e mezzo di altezza. Per sicurezza erano stati messi dei sacchi di sabbia ed erano stati rimossi tutti gli oggetti dalle sale dei piani inferiori.

Soluzione

È stata creata una soluzione su misura, su richiesta di Waterschap De Dommel e in stretta collaborazione con il Van Abbe Museum e la città di Eindhoven, a cui appartiene l'edificio. A partire dal 1 aprile 2016, il museo è protetto contro gli allagamenti in caso di forti piogge da una barriera SCFB (Self-Closing Flood Barrier) lunga 33 metri, alta 80 centimetri e spessa 20 centimetri.

La difficoltà di questo progetto era rappresentata dal fatto che la barriera doveva essere posizionata in uno stagno. Di conseguenza, essa scompare completamente sott'acqua quando non è attivata. La barriera verrà sollevata in media tre volte l'anno, afferma Peter Glas di Waterschap De Dommel. Sulla parete c'è un'iscrizione che dice "Io proteggo il museo e le opere d'arte dall'acqua".

Queste misure fanno parte di un progetto più ampio per proteggere Eindhoven dall'acqua alta.